La lama del rasoio - Massimo Lugli
Blog Stories Review: http://storiesbooksandmovies.blogspot.it/2013/12/la-lama-del-rasoio-massimo-lugli.html

I criminali non sono mai in vacanze, neppure nelle torride giornate di agosto a Roma. Ecco, allora, che nell'arco di poche ore vengono segnalati ben tre crimini alla questura.
Il primo di questi riguarda un canile della periferia e viene affidato al controverso funzionario della Mobile Marcello Mastrantonio a pochi giorni dalle sue meritate vacanze. Dopotutto, quanto tempo potrà impegnare per una normale indagine su un maltrattamento di un animale?

Indagando, però, il protagonista di questo giallo nostrano capirà che esiste anche un legame con gli altri due crimini: l'omicidio di una giovane donna e di un architetto gay. Le sue scoperte lo porteranno sempre più vicino al nucleo di un'organizzazione che si occupa di combattimenti tra animali e che ha radici in tutto il centro Italia.

Lo stile di Lugli è sicuramente scorrevole e mai noioso - dopotutto è stato un finalista del premio Strega! - ma queste sono tutte qualità dell'autore già ben note. La pecca del libro è nella trama: gli argomenti per sviluppare un giallo con la G maiuscola ci sono, le situazioni sono originali, purtroppo ciò che è mancato è stato un intrigante svolgimento. Ad un certo capitolo, tutto inizia ad essere chiaro, palese, decisamente scontato! Alcune situazioni sembrano essere quasi esatti episodi tratti da altri libri e molte frasi dei personaggi sono unicamente modi di dire e frasi fatte tratte da polizieschi televisi visti e rivisti.

Un libro che, un po', lascia l'amaro in bocca.. Consigliato, comunque, a chi intende avvicinarsi ad una lettura leggera tra un classico e l'altro oppure tra due libri impegnativi.